Si è spenta a Roma all’età di 80 anni Carla Fendi. La stilista era malata da tempo, ed era la quarta delle cinque sorelle che hanno reso grande la maison romana nel mondo.

Carla Fendi lascia un vuoto che sarà difficile colmare nel mondo della moda. Presidente onorario del gruppo, era uno dei pilastri della maison: sia dal punto di vista manageriale, con il merito di aver portato il business di famiglia fino negli Stati Uniti, sia dal punto di vista culturale, con il suo amore per le arti e per la musica con cui si é guadagnata l’appellativo di mecenate.

fendi sorelle
Le sorelle Fendi nella loro atelier in via Borgognona, da sinistra, Anna, Franca, Paola, Carla e Alda, in una immagine di archivio.

Entra a far parte della casa di moda alla fine degli anni Cinquanta, dopo che le sorelle nel 1946 prendono le redini dell’azienda fondata dai genitori nel 1925. Assieme a loro si occupa di vari settori, dall’amministrazione alla produzione, fino alla progettazione.

Ma il suo ruolo fondamentale è quello di ambasciatrice del brand, quando negli anni Sessanta si dedica alle relazioni pubbliche e riesce a conquistare il mercato americano. Da quel momento il successo mondiale del brand cresce in modo esponenziale, fino all’acquisizione nel 1999 da parte del colosso del lusso francese LVMH (ch comprende Louis Vuitton, Dior, Emilio Pucci, Céline, Givenchy, Marc Jacobs, Kenzo e Loro Piana).

Nel 1965 inizia la collaborazione con Karl Lagerfeld, che opera una vera e propria rivoluzione, modificando, stampando, ridisegnando e reinterpretando la pelliccia, che diventa un capo di abbigliamento di tendenza, soffice e leggero.

Sempre in questo periodo, Karl Lagerfeld crea il nuovo logo, la doppia FF che sta per “Fun Fur”. Nel 2005 la maison Fendi, già in mani francesi, celebra le radici romane con l’apertura di Palazzo Fendi a Largo Goldoni. Molti i progetti di mecenatismo culturale finanziati dal gruppo tra cui il recupero delle più belle fontane della città, a partire da Fontana di Trevi e il complesso delle Quattro Fontane. Nell’ottobre del 2015 Fendi ha spostato uffici e atelier all’interno del Palazzo della civiltà all’Eur dove ha creato il suo nuovo quartier generale.

Il brand è diventato francese solo d’adozione perchè sarà sempre intimamente legato a Roma, la città dove la pellicceria Fendi cominciò a muovere i primi passi nel dopoguerra e dove ancora la maison si occupa dei suoi monumenti, delle fontane, restaurando quelle più famose e donando opere d’arte alle piazze della capitale.

fontana di trevi fendi
Il restauro della Fontana di Trevi, patrocinato da Fendi, è stato un autentico atto d’amore che riflette le radici romane della Maison

Hai sempre sognato di diventare stilista? Iscriviti subito al corso di stilista alla Scuola di Lorella Chinaglia Scuola di Moda e Sartoria. CLICCA QUI.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here